Conoscere Giambattista Basile (nona puntata)

Si dice che vi sono due metodi per cancellare l’identità di un popolo: il primo, quello di distruggere la sua memoria storica; il secondo, quello di sradicarlo dalla propria terra per mischiarlo con altre etnie.

Come da tradizione allegherò alla fine dell’articolo un’altra favola da “Lo Cunto”  letta da Peppe Barra: “Lo ‘ngnoranne trattenemiento ottavo de la iornata terza”

Il Cunto

… (continua dall’ottava puntata) Il Cunto si confrontava con una letteratura sofisticata e creativa. Di qui la frequenza delle citazioni occulte, delle manipolazioni, dei rifacimenti, della scrittura alla maniera di.
Tutta una serie di segnali lega questi racconti alle pratiche correnti nella cultura della città. Il Cunto è un’opera di passatempo (intrattenimiento). Molti passi indicano come fosse recitata con varie modalità abituali nella “conversazione”, nel racconto “intorno al fuoco” delle famiglie – dove parlavano i vecchi ed ascoltavano i bambini – e nell’aggregato emergente degli ascoltatori-lettori della librettistica popolare e delle sue storie.
Questo legame chiarisce il suo sottotitolo (trattenimiento dei peccerilli).
Ma c’è da calcolare il gioco di parole di un cortigiano che intendeva annullare in questo modo l’ultimo filo che legava il racconto ad un ascolto realistico. Con questo sottotitolo il Cunto recitava che non intendeva pronunciarsi su nulla, che i suoi racconti non intendevano avere riferimenti reali. Se non fosse stata considerata sufficiente l’assenza di tempo, luogo, persone alla poteva bastare l’indicazione che i racconti erano destinati ai bambini. Naturalmente non era vero. Il Cunto è una delle più stupefacenti prove della scrittura segreta barocca.
Il sottotitolo ha all’incirca la stessa funzione che aveva – all’inizio dei libri di poesia – l’avviso degli stampatori e degli scrittori che recitava come, nominando Venere, Amore, Giove, il Caso, la Fortuna e altri dèi, non si intendesse violare l’etica cristiana.

Un filo comune lega questi racconti destinati ad un ascolto cortigiano: i loro personaggi cambiano sempre condizione. Il mutamento di status è l’ossessione del letterato di corte. In molti tratti del Cunto è leggibile la sua destinazione alla corte. Si tratta di una corte ideale, un luogo comune della letteratura che aspira ad essere letta in ambienti elitari, gli unici che accettano i discorsi sulle visioni del mondo e garantiscono un compenso per le opere. Il racconto fiabesco è destinato ad ambienti e circostanze di corte in cui circolavano pratiche e testi d’arte di vario tipo. Il termine “di corte” indica anche una pratica diffusa o desiderata nelle case dei gruppi in ascesa. In questi ambienti la comunicazione – verbale, ma anche teatrale e musicale – era un prodotto considerato di pregio ed il suo uso era un simbolo di rango.

L’argomento dominante dei racconti è il cambiamento di status. Le persone tentano e realizzano il passaggio ai ranghi “alti” o a loro immagini; il matrimonio, la ricchezza. Il cambiamento di status è reso possibile da un viaggio o da una metamorfosi, che, di fatto, sono suoi emblemi paralleli.
Dunque il cambiamento di status è il nucleo centrale dell’ideologia del Cunto e del suo programma di scrittura. Le persone fiabesche passano dalla povertà alla ricchezza, da un rango inferiore ad un rango superiore, dalla solitudine al matrimonio, dalla bruttezza alla bellezza.
Leggiamo La gatta cenerentola (cunto 1.6). E’ un caso di doppio passaggio di rango. Cenerentola è la figlia di un principe, nel corso di un conflitto familiare decade al ruolo di serva, riesce a compiere il percorso inverso, da serva sposa un re.
Il cambiamento è reso possibile dagli oggetti magici che una fata-colomba dona a Cenerentola dopo il viaggio che il padre-principe compie fino alla grotta delle fate. Nessun commento al fatto che Cenerentola abbia ucciso la seconda moglie del padre nel tentativo di migliorare la sua posizione all’interno della famiglia. Nel racconto fiabesco non compaiono le presupposizioni di un’etica moralista ma le prese d’atto di un’etica mondana.In questi racconti è trascritta una visione del mondo – l’immagine e le regole della società dei ranghi – e le strutture storiche del discorso collettivo – la famiglia, il delitto, il matrimonio.
Ne La vecchia scorticata (Cunto 1.10) la vecchia non riesce a cambiare status. La sorella, che è più vecchia di lei, fa un viaggio brevissimo sino al letto di un re che si è invaghito d’un dito appena intravisto e che la getta dalla finestra appena ne scopre la laidezza. Ma la vecchia rimane impigliata nel ramo di un fico e penzola da un ramo. Passano le fate che non hanno mai riso, scoppiano a ridere e, per ringraziare la vecchia, le donano gioventù e bellezza:

Le diedero ognuna la sua fatagione, dicendole una per una che potesse diventare giovane, bella, ricca, nobile, virtuosa, benvoluta e fortunata (Cunto 1.10)

Nel corso del banchetto di nozze la sorella che è rimasta vecchia insiste per sapere in che modo sia stata possibile una simile metamorfosi, con l’intento di ottenerla a sua volta. Alle sue imbarazzanti insistenze la vecchia ringiovanita dà una risposta qualunque: si è fatta scorticare da un barbiere. La vecchia convince a caro prezzo un barbiere a scorticarla e muore. Non si può imitare la procedura che ha portato un’altra persona ad un nuovo status.

(…Continua)

(fonte “Protagonisti nella storia di Napoli – Giambattista Basile”, Elio de Rosa editore)

Le illustrazioni sono di Warwick Goble, per l’edizione inglese del Pentamerone (“Stories from Pentamerone”, Londra 1911).

Di seguito vi carico la lettura di “Lo ‘ngnoranne trattenemiento ottavo de la iornata terza”

[audio

http://www.fileden.com/files/2011/12/13/3238167/Basile%20Giovan%20Battista%20-%20Il%20Pentamerone%20-%2008.mp3%5D

Annunci

One thought on “Conoscere Giambattista Basile (nona puntata)

  1. Pingback: Conoscere Giambattista Basile (decima puntata) | ammazzando masaniello

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...