piccolo approfondimento su Gianni Punzo

Gianni Punzo la gridava in faccia ai magistrati, la sua innocenza. Gesticolando, paonazzo in volto, si difendeva dalle accuse infamanti di flirtare con i camorristi per creare il Cis, il grande centro all’ingrosso vicino Nola. Non sapeva che, involontariamente, stava raccontando anche l’incredibile ascesa sociale di un “pannazzaro” di piazza Mercato, di un venditore tessile che, nato nel rione popolare a due passi dalla stazione, va a vivere, rispettato, nel quartiere della Napoli che conta.
“Io nasco qui, in via Firenze, sono cresciuto giù al mercato e oggi abito a via Petrarca. Per fare quegli otto chilometri c’ho messo 30 anni, ho fatto due metri al giorno. Continua a leggere

Annunci

Ancora TRENI ed ancora SUD

Questa volta siamo a Nola, la città di Giordano Bruno, in provincia di Napoli.
La notizia è che arriva “Italo” ovvero il nuovo treno firmato Luca di Montezemolo, Gianni Punzo e Diego della Valle.

La Ntv S.p.A. (Nuovo trasporto viaggiatori S.p.A.) viene dal passato: è la storia di quattro amici (Luca di Montezemolo, Diego Della Valle, Gianni Punzo e Giuseppe Sciarrone, che sono poi i soci fondatori della società) che investono 1 milione di euro in una società basata sul nulla, in grado però di ottenere a soli sei mesi dalla costituzione, nel luglio 2007, l’accreditamento come gestore di treni alta velocità. Un vero e proprio regalo del governo Prodi, in violazione ad una legge del governo Berlusconi (ebbene sì, capita anche questo!) che imponeva di scegliere i concorrenti del Frecciarossa attraverso una gara pubblica, gara che ovviamente non c’è mai stata. Continua a leggere